GF AUTOMAZIONI, 20 anni di passione nel settore delle macchine automatiche

Anche senza grandi feste, visto il momento, i primi 20 anni non si dimenticano. GF Automazioni nasce, infatti, a Sasso Marconi,
in provincia di Bologna, nel 2001. “In quei primi anni 2000, c’era
un grande fermento nel mondo industriale”, ricorda il fondatore
dell’azienda Gianni Righi. “E stavano avvenendo anche grandi
cambiamenti organizzativi in ambito produttivo: le aziende leader
dell’automazione industriale iniziavano a guardare con sempre
maggior interesse all’outsourcing per migliorare la flessibilità e la
competitività. E allora ho pensato: perché non mettersi in gioco?”.
Forte delle competenze tecniche maturate in precedenti esperienze lavorative, Righi intuisce la possibilità di realizzare il proprio
sogno imprenditoriale, che prende il via appunto con GF Automazioni. Oggi l’azienda di Sasso Marconi è una realtà consolidata
e radicata nel territorio, operante a stretto contatto con aziende
leader nella costruzione di macchine automatiche, a cui fornisce
con varie formule il servizio di cablaggio elettrico e il montaggio di
macchine automatiche.
L’attività è strutturata con un reparto produttivo, dove vengono
eseguite tutte le attività di montaggio e relative lavorazioni, un magazzino per lo stoccaggio dei componenti, un ufficio amministrativo e commerciale e un ufficio tecnico. Le varie fasi di lavorazione,
dalla progettazione al post-vendita, vengono gestite direttamente
dal personale, potendo contare su un team di comprovata esperienza e sempre disponibile a risolvere qualsiasi problematica.
Da sempre, in GF Automazioni si guarda al mercato con grande
attenzione: “Recependo una crescente necessità delle aziende
manifatturiere di automatizzare i processi produttivi”, sostiene
Righi, “nel 2010 abbiamo deciso di creare una divisione dedicata
alla progettazione e costruzione di macchine automatiche speciali
su specifica del cliente. Ci rivolgiamo ad aziende manifatturiere
che hanno individuato tra i loro obiettivi strategici il miglioramento
continuo della produttività e della qualità”.
Questa divisione è da diversi anni in piena attività e in continua
espansione, a causa delle sempre più numerose richieste dei
clienti. Grazie a un collaudato team di lavoro e alle esperienze maturate nello sviluppo di nuove applicazioni, GF Automazioni è in
grado di affrontare e dare risposta alle esigenze di automazione
del cliente garantendo soluzioni innovative, affidabilità e rispetto
dei parametri produttivi.
“Gli investimenti in ricerca e innovazione sono il carburante che
ha consentito alla nostra azienda di rispondere in modo proattivo
alle trasformazioni del mercato e consente di poter guardare al futuro con fiducia”, conferma Gianni Righi. “Abbiamo ottimi rapporti
e sviluppato progetti con l’Università di Bologna, puntato sulla digitalizzazione dei processi produttivi dei nostri clienti e reso tutte
le nostre applicazioni conformi ai protocolli 4.0”.
“Tra le soluzioni che GF Automazioni è in grado di fornire ci tengo a sottolineare la progettazione e costruzione di mani di presa
robotizzate (EOAT), in particolare per il mondo dello stampaggio
plastica. Questa specifica attività, in virtù dell’aumento nell’utilizzo
di robot da parte delle aziende manifatturiere, è in forte crescita e
ha consentito di dare un ulteriore slancio alla nostra attività con
l’inserimento nel nostro team di figure tecniche e commerciali con
esperienza specifica che ci consentono di affrontare con il giusto
approccio le richieste dei clienti”, aggiunge Righi.
“Tutto questo non sarebbe stato possibile senza la grande professionalità e passione di Catia, socia e compagna nella vita, che mi affianca da sempre in questo percorso”, afferma Gianni Righi. E conclude: “E senza l’impegno di maestranze, collaboratori, clienti
e fornitori che in questi anni si sono susseguiti. GF Automazioni è
sempre stata proiettata nel futuro: da sempre ma ora più che mai.
E, non ultima, una grande soddisfazione: da poco, anche mio figlio
Giacomo ha deciso di entrare nella nostra organizzazione. Dopo
20 anni la nostra storia continua, con nuovi obiettivi e lo stesso
impegno”.

CLICCA QUI SOTTO PER VISUALIZZARE L’ARTICOLO SULLA RIVISTA